banner logo

artist-not-artistArtist / not artist" è una mostra di due autori coetanei bolognesi, Francesco Zurlini e Sandro Serenari, che condividono la passione per la pittura come somma espressiva delle loro variegate esperienze di vita e di conoscenza. Hanno entrambi attività professionali, legate a relazioni internazionali e sono espressione della generazione tra i 40 e i 50 anni alle prese con il continuo cambiamento, con il procedere per cicli e per movimenti.
Quello che lega il lavoro dei due amici, è la ricca contaminazione del processo creativo delle loro opere che valorizza il percorso personale di ciascuno: Francesco, commercialista, è cresciuto e si è formato nel profondo solco culturale del padre Valerio, maestro di regia cinematografica. Sandro, economista, ha svolto studi e ricerche sul mercato dell'arte contemporanea nel suo ruolo decennale di docente di economia industriale all'Università di Bologna. Diverse sono tuttavia le tecniche: la vivace e intensa pittura Francesco si richiama alla scuola degli informali, avendo avuto modo di frequentare fin da bambino i grandi maestri di quel movimento, come Afro. Le installazioni di deformazioni geometriche di Sandro, armature in acciaio e serie di immagini su tele ad olio, sono un'inedita forma espressiva che lega artigianato, pittura ed immaginazione in un unico lavoro.
Per il lavoro di entrambi l'ingresso nel campo della produzione artistica è avvenuto senza traumi ed il loro lavoro è stato velocemente riconosciuto, grazie anche alla rispettiva appartenenza a comunità nazionali e internazionali di operatori in campo artistico. Le tele di Francesco compaiono su prestigiose riviste di architettura e le installazioni di Sandro corredano le pareti di prestigiose abitazioni di alcune famiglie rinomate.
Il progetto Artist / not artist, che dopo Bologna sarà esportato a New York, a Parigi e a Bangkok, è un percorso parallelo della fantasia e della creatività di due giovani uomini: un artista, Francesco, che mette la potenza della sua pittura al servizio della tela per costruire suggestioni e cunei di memoria. Un non artista, Sandro, che concepisce, costruisce, assembla saperi e mestieri per produrre oggetti unici ed ambiziosi. Una linea continua di bolognesità che lega i due, in un passaggio di narrazione e di immaginazione.

21 – 31 gennaio 2015 Fondantico arte+ di Tiziana Sassoli

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information