banner logo

Stefano Benazzo. Ricerca di materie e forme

Benazzo scultura teakBenazzo ondaStefano Benazzo. Ricerca di materie e forme

 

Sculture, modelli architettonici, fotografie.

19 ottobre – 4 novembre 2013

Stefano Benazzo è nato nel giugno del 1949 a Casablanca (Marocco) dove il padre era Console Generale d’Italia. Laureato in Scienze politiche a Roma vince il concorso diplomatico al Ministero degli Esteri. Nel corso della carriera diplomatica ha lavorato presso le ambasciate d’Italia a Bonn, Washington, Mosca, Bielorussia (2003-2004) e a Sofia in Bulgaria (2008 – 2012). Fotografo da 45 anni, ha visitato numerosi paesi in Sud America e Asia; modellista navale (specializzato in navi a vela), di automobili e motociclette; scultore (figurativo e non), oltre che costruttore di plastici e modelli di locomotive a vapore funzionanti.

Mostre:

Fotografia       Minsk, 2003; Sofia, giugno 2012

Modellismo      Sofia, giugno 2011 e giugno 2012

Scultura          Sofia, dicembre 2011 e maggio 2012

Modelli architettonici di chiese, sinagoghe e moschee Sofia, gennaio 2012 - Plovdiv, aprile 2012 - Burgas, maggio 2012

Benazzo modello chiesaconchiglia269L’esposizione vedrà la presenza di un nucleo di opere di Stefano Benazzo (modelli architettonici, sculture e fotografie) che porta con sé una storia che viene da lontano, nata fuori dai confini dell’Italia. I suoi lavori rappresentano uno svago, frutto di un divertimento che è consentito a chi è dotato della particolare fortuna di poter concretizzare sogni e realizzare idee con manualità costruttiva, capacità di modificazione dei materiali e talento nel fermare su celluloide spettacoli della natura, occasioni di conoscenze e viaggi. La selezione delle opere in mostra descrive la versatilità artistica dell’autore, la perizia e meticolosità con cui riesce a rivelare un’attitudine non comune. I modelli architettonici, per lo più di chiese o cattedrali, si riferiscono alle opere religiose delle città in cui l’ambasciatore ha trascorso periodi più o meno lunghi della sua carriera diplomatica. Le sculture comunicano l’approccio all’indagine figurativa da parte dell’artista e la sua interpretazione di figure e temi. La fotografia svela invece la fusione dell’arte del fotografo con quella di un vero e proprio esploratore alla ricerca di ambienti e attrezzature di vita comune, territori e rappresentazioni della natura come manifestazioni dell’architetto della creazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information